This site uses technical, analytics and third-party cookies.
By continuing to browse, you accept the use of cookies.

Website Privacycookies

Service Privacy Statement

Con l'entrata in vigore del Regolamento (UE) n.2016/679 (di seguito anche “Regolamento”) relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, il Ministero dell'Interno, in qualità di titolare del trattamento dei dati personali conseguente alla consultazione delle pagine del portale 112sordi.flagmii.it e all’iscrizione degli utenti al servizio FlagMii 112 Sordi, adotta misure tecniche e organizzative per garantire che lo stesso sia conforme alle norme e ai principi previsti dal Regolamento.
La presente informativa, resa in applicazione dell'articolo 12 del Regolamento, intende informare gli utenti del portale, ai sensi dell’articolo 13 (Informazioni da fornire qualora i dati personali siano raccolti presso l'interessato), in merito al trattamento dei dati personali da loro conferiti.

1. Titolare del trattamento

Titolare del trattamento è il Ministero dell'Interno
Indirizzo: Piazza del Viminale, 1, 00184 Roma – Italia
Centralino: +39 06 4651.
Sito WEB: www.interno.gov.it

2. Responsabile della protezione dei dati

3. Autorità di controllo

Garante per la Protezione dei Dati Personali
Centralino: +39 06.696771.
E-mail: garante@gpdp.it
PEC: protocollo@pec.gpdp.it
Sito WEB: www.garanteprivacy.it

4. Base giuridica del trattamento

Il Ministero dell'Interno tratta i dati personali nello svolgimento dei propri compiti di interesse pubblico e comunque nell'esercizio dei propri pubblici poteri.
L’iscrizione al servizio FlagMii 112 Sordi da parte dell’utente è facoltativa e volontaria. La base giuridica del trattamento dei dati personali risiede nel contratto di utilizzo (articolo 6 paragrafo 1 lettera del Regolamento) accettato dall’utente durante la fase di registrazione al servizio.
Tuttavia, la tipologia di servizio e la finalità esplicitata dal portale comportano, seppure indirettamente, l’associazione dei dati identificativi dell’utente alla condizione di soggetto affetto da disturbo uditivo. Per questa ragione viene richiesto all’utente il consenso al trattamento delle categorie particolari di dati personali ai sensi dell’articolo 9 paragrafo 2 lettera a. del Regolamento.

5. Descrizione del servizio

Il servizio permette agli operatori del 112 e dei numeri di emergenza italiani di sapere che la persona che sta chiedendo aiuto è sorda. In questo modo chi risponde attua tutti gli accorgimenti necessari per intervenire in modo utile e appropriato, senza perdita di tempo e senza la necessità di intermediari.
Al fine di essere soccorsi più velocemente l’operatore del numero di emergenza sa grazie all’identificativo di chiamata, che l’interlocutore è sordo prima ancora di rispondere al telefono. Inoltre, il servizio fa risparmiare tempo prezioso in quanto molti dei della persona che sta effettuando la chiamata sono già a sua disposizione.
Sapendo che l’utente è sordo, l’operatore di emergenza attiva subito una chat testuale per dialogare con l’interlocutore. Grazie alla chat l’utente del servizio, potrà anche ricevere immagini utili in attesa dei soccorsi e rispondere a domande interattive estremamente semplici e veloci.
Inoltre, quando l’utente chiama il numero dedicato oppure il numero unico nazionale per le emergenze 112, gli verrà inviato un sms per l’avvio della chat e per poter rilevare la posizione geografica del chiamante al fine di inviare più rapidamente i soccorsi.
La privacy dell’utente è sempre tutelata e la sua posizione viene raccolta solo a fronte di una reale richiesta di intervento. Il portale non registra e/o conserva informazioni sulla posizione dell’utente. Per registrarsi al servizio l’utente deve conferire i suoi dati personali. Questi saranno leggibili agli operatori del servizio emergenza solamente in caso di chiamata.
Per la registrazione al servizio sono richieste solo le informazioni utili a gestire l’account e ad identificare l’utente in caso di necessità.
A seguito della registrazione l’utente potrà accedere al servizio e modificare successivamente i dati conferiti in fase di registrazione, consultarli o eliminarli.
Se l’utente accede con un profilo social o con SPID, dovrà inserire i suoi dati subito dopo l'accesso.

6. Tipi di dati trattati e finalità del trattamento

  1. Dati di LOG
    Le attività degli utenti registrati al servizio, vengono tracciate e memorizzate per consentire i necessari controlli di sicurezza. In particolare, vengono memorizzate tutte le operazioni di accesso, modifica e cancellazione sui dati personali. Vengono anche tracciati gli accessi che le centrali operative di soccorso effettuano ai dati degli utenti in caso di richiesta di soccorso.
  2. Dati conferiti direttamente dall'utente
    L'invio facoltativo, esplicito e volontario di messaggi agli indirizzi di contatto del Ministero pubblicati sul portale, nonché la compilazione e l'inoltro del modulo di iscrizione al servizio, comportano l'acquisizione dei dati di contatto del mittente e dei seguenti dati personali:
    • Nome e Cognome - I campi sono obbligatori al fine di ottenere la registrazione dell’utente al servizio e sono necessari per creare l’account utente sulla piattaforma e identificare rapidamente il soggetto in caso di richiesta di soccorso (es. attraverso specifica domanda via chat: “Sei Nome Cognome?”).
    • Sesso e Data di nascita - I campi sono obbligatori al fine di ottenere la registrazione dell’utente al servizio in quanto, data la difficoltà di comunicazione dovuta all’impossibilità di sentire o parlare dell’utente, si preferisce raccogliere queste informazioni in “tempo di pace” per fornire un adeguato soccorso senza dover ulteriormente interagire, o comunque riducendo i passaggi con il soggetto, durante la delicata fase di richiesta di soccorso.
    • Indirizzo, Comune e Provincia - I campi non sono obbligatori al fine di ottenere la registrazione dell’utente al servizio ma l’informazione, se conferita dall’utente, può aiutare a semplificare e velocizzare l’invio dei soccorsi quando l’utente richiede il soccorso presso la propria residenza. Durante la richiesta di soccorso la centrale operativa tenterà di localizzare la posizione del richiedente ma in caso di impossibilità o difficoltà a compiere questa operazione i dati di indirizzo possono aiutare nella circostanza di soccorso a domicilio (es. attraverso specifiche domande via chat: “richiedi soccorso presso “indirizzo di residenza”?).
    • E-mail - Il campo è obbligatorio al fine di ottenere la registrazione dell’utente al servizio ed è necessario al fine di creare l’account utente sulla piattaforma.
      Il dato registrato deve essere convalidato attraverso un apposito CODICE inviato all’indirizzo mail inserito nel modulo di registrazione al fine di evitare registrazioni non volontarie.
      Il dato non viene comunicato alla centrale operativa di soccorso e viene utilizzato esclusivamente dall’utente per identificarsi per la gestione in autonomia dei propri dati di registrazione sulla piattaforma e richiedere la cancellazione dal servizio o il ripristino della password.
      L’indirizzo di e-mail viene utilizzato anche per inviare automaticamente una richiesta di conferma della registrazione ogni 24 mesi al fine di ripulire gli archivi da dati.
    • Prefisso e Numero di telefono mobile - i campi sono obbligatori al fine di ottenere la registrazione dell’utente al servizio ed è necessario alla centrale operativa al fine di identificare immediatamente il chiamante e attivare le opportune procedure di comunicazione.
      Il dato registrato deve essere convalidato attraverso un apposito CODICE inviato via SMS al numero di telefono mobile inserito nel modulo di registrazione al fine di evitare registrazioni non volontarie.
    • Password - Il campo è obbligatorio al fine di ottenere la registrazione dell’utente al servizio ed è necessario al fine di creare l’account utente sulla piattaforma. Il dato non viene comunicato alla centrale operativa di soccorso e viene utilizzato esclusivamente dall’utente per autenticarsi per la gestione in autonomia dei propri dati di registrazione sulla piattaforma e richiedere la cancellazione dal servizio.
  3. Categorie particolari di dati
    Vista la tipologia di servizio e la finalità esplicitata dal portale, l’iscrizione alla piattaforma comporta, seppure indirettamente, l’associazione dei propri dati identificativi alla condizione di soggetto affetto da disturbo uditivo.
Ulteriori informazioni - Le coordinate GPS dell’utente, così come i dati relativi alla richiesta di soccorso, non sono trattati dalla piattaforma 112sordi.flagmii.it ma vengono conferiti direttamente dal dispositivo dell’utente, o dall’utente stesso, alla centrale operativa che prende in carico la richiesta.

7. A chi vengono comunicati i dati

I dati potranno essere comunicati a:

  1. società incaricate alla gestione e manutenzione del servizio che tratteranno i dati nella loro qualità di Responsabili del Trattamento ai sensi dell’articolo 28 del Regolamento.
  2. Fornitori di servizi di rete e telecomunicazione.
  3. Autorità amministrative, istituzionali e/o giudiziarie e ad ogni altro soggetto al quale la comunicazione sia obbligatoria per legge e/o per l’espletamento delle finalità indicate nella presente informativa.
Esclusivamente in caso di richiesta di soccorso da parte dell’utente, anche riguardo a soggetti terzi, i dati saranno comunicati a:
  1. Centrali operative per la gestione del soccorso integrate con il servizio

8. Trasferimento dei dati verso paesi terzi o organizzazioni internazionali

Il trattamento dei dati è effettuato generalmente da soggetti che operano sul territorio nazionale italiano. Tuttavia, FlagMii 112 Sordi, utilizza servizi Cloud che risiedono su datacenter ubicati all’interno dell’Unione Europea. Tali servizi sono forniti da operatori certificati individuati nel Cloud Marketplace di AgID. Il Cloud Marketplace di AgID espone i servizi e le infrastrutture qualificate dall’Agenzia per l’Italia Digitale per l’utilizzo da parte delle pubbliche amministrazioni.

9. Durata del trattamento

Il trattamento dei dati personali, durerà fino alla cancellazione dell’utente dal servizio.
Il trattamento viene interrotto se:

  1. l’utente si cancella volontariamente in modo diretto attraverso l’apposita funzione raggiungibile dal pannello di controllo mediante il proprio account
  2. l’utente viene cancellato automaticamente a seguito della mancata risposta alla richiesta di conferma di adesione al servizio e verifica dei propri dati, inviata via e-mail ogni 24 mesi a partire dalla data di registrazione al servizio

10. Periodo di conservazione dei dati

Conserveremo i dati personali per il termine prescrizionale previsto dalla normativa per la tutela dei diritti connessi, fatti salvi in ogni caso periodi di conservazione maggiori previsti da specifiche normative di settore.

Dati di LOG

I dati di Log sono conservati e trattati per un periodo massimo di 36 mesi dalla loro raccolta.

Dati conferiti direttamente dall'utente

Ad esclusione dei dati conferiti durante l'invio facoltativo, esplicito e volontario di messaggi agli indirizzi di contatto del Ministero pubblicati sul portale, che verranno conservati e trattati per il periodo ritenuto necessario a far fronte alla richiesta, i dati conferiti dall’utente in fase di registrazione al servizio, sono conservati e trattati limitatamente alla durata dell’iscrizione dell’utente stesso al servizio, ovvero:

  1. l’utente si cancella volontariamente in modo diretto attraverso l’apposita funzione raggiungibile dal pannello di controllo mediante il proprio account
  2. l’utente viene cancellato automaticamente a seguito della mancata risposta alla richiesta di conferma di adesione al servizio e verifica dei propri dati, inviata via e-mail ogni 24 mesi a partire dalla data di registrazione al servizio

11. Diritti degli interessati

Gli interessati hanno il diritto di ottenere dal Ministero degli Interni, nei casi previsti dal Regolamento, l'accesso ai propri dati personali, la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda, o di opporsi al trattamento, secondo quanto previsto dagli articoli 15-22 del regolamento. Le relative istanze vanno presentate inoltrandole al Titolare del trattamento o al Responsabile della Protezione dei Dati, utilizzando il modulo disponibile al seguente link: www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/1089924.

12. Comunicazione di violazione dei dati personali

Quando l'eventuale violazione di dati personali può comportare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche, la violazione è comunicata all'interessato senza giustificato ritardo, secondo quanto prevede l'articolo 34 del Regolamento.

13. Diritto di reclamo

Gli interessati che ritengono che il trattamento di propri dati personali effettuato a seguito della consultazione del portale sia in violazione di quanto previsto dal Regolamento hanno il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, in veste di autorità di controllo nazionale (articolo 77), o ricorrere in sede giudiziaria (articolo 79).